Back to Top

La Sq. Gufi vi racconta l’inizio del nuovo anno

Stampa Stampa Email Email

Finalmente è iniziato un nuovo anno scout, pieno di avventure e belle esperienze da passare insieme. Come ogni anno si sono formate nuove squadriglie, con nuove persone da conoscere. É il mio primo anno da capo, e non vedo l’ora di iniziare a vivere e collaborare con la squadriglia, anche se non sarà sempre semplice. Credo però che l’esperienza da capo squadriglia insegni molte cose, per esempio la capacità di prendere decisioni giuste in tempi brevi, di saper coordinare un gruppo di persone e saper mantenere un clima produttivo. Oltre che ad aver bisogno di un buon capo, perché una squadriglia funzioni ci deve essere sintonia e voglia di imparare a lavorare insieme. Per aiutarci a raggiungere questi traguardi e per metterci alla prova, durante l’anno di attività scout ci impegneremo nelle cosiddette imprese. Le imprese, cardine della vita scout nel reparto, sono dei progetti ambiziosi che ideiamo e realizziamo e che dovrebbero spingerci ai limiti delle nostre capacità, per farci acquisire nuove competenze, lavorare insieme e imparare ad essere organizzati. Nei reparti San Giorgio e Brownsea quest’anno siamo stati particolarmente creativi con l’ideazione delle nostre imprese: la squadriglia Pipistrelli ha pensato di realizzare una sauna, i Cervi vogliono creare un impianto di illuminazione per la loro tenda sopraelevata. Le Volpi stanno pensando a come realizzare un piccolo orto in sede, mentre i Leoni vogliono provare a costruire un pollaio. La squadriglia Aquile sta costruendo un’altalena, mentre le Alzavole vogliono realizzare una cucina da campo alternativa e provare ad usarla per prepararsi una cena. Noi Gufi infine, come impresa, ci siamo dati l’obiettivo di costruire un alzabandiera illuminato. In realtà abbiamo deciso di impegnarci nella conquista di una specialità di squadriglia, che consiste in due imprese ed una missione assegnata dai capi reparto. Lo scopo di una specialità di squadriglia è focalizzare l’attenzione su un ambito determinato e aumentare le proprie conoscenze in esso, grazie anche all’aiuto di esperti esterni. Se la squadriglia riesce a compiere le tre imprese e, secondo i capi, si è spinta oltre i propri limiti e ha lavorato duro, la specialità verrà consegnata durante l’evento dei “Guidoncini Verdi”, chiamati così per il colore della bandierina, che simboleggia la specialità, che viene consegnata. Inoltre “Guidoncini Verdi” sono un evento regionale e dunque un ottimo modo di entrare a contatto con altri scout di tutto il Veneto, che si sono anche loro impegnati nella conquista della specialità di squadriglia. Credo che l’anno sia iniziato al meglio, vedo il reparto pieno di idee e di voglia di mettersi alla prova e allo stesso tempo divertirsi insieme.
Per concludere vorrei cogliere l’occasione per consigliare fortemente di iscriversi ad un gruppo scout, perché nella mia esperienza permette di sviluppare delle capacità che molte altre attività non offrono, che saranno utili in molti casi della vita. Inoltre devo dire che mi sono sempre divertito agli scout perché condividere delle esperienze e stare immersi nella natura è a mio parere fondamentale.

Marco Donazzan,
capo squadriglia dei Gufi

fullsizeoutput 549f min 1

La Sq. Gufi vi racconta

Stampa Stampa Email Email

Ciao, siamo la squadriglia Gufi del reparto maschile San Giorgio, del Cittadella 2 e vi vogliamo raccontare gli ultimi avvenimenti nel nostro reparto. Durante le ultime settimane abbiamo avuto molti impegni, cominciati con i Giochi di San Giorgio, tenutosi a Padova, il weekend del 6 e 7 aprile, nei quali abbiamo avuto la possibilità di metterci alla prova e di conoscere scout da tutta l’alta padovana. Questa è stata un’uscita molto divertente nonostante  

Durante le attività del mese di Aprile ogni squadriglia del nostro reparto ha proseguito con le proprie imprese o ha sistemato il materiale necessario per il campo estivo. La nostra squadriglia sta lavorando per una specialità di artigianato. Questo è un traguardo importante e per raggiungerlo dobbiamo portare a termine due imprese progettate da noi e una missione assegnata dai nostri capi. La prima delle imprese progettate da noi consiste nel dipingere un pannello di legno con una scena alpina che appenderemo nel nostro angolo in sede, per renderlo ancora più accogliente e nostro. La seconda impresa, su cui ora stiamo lavorando, è la costruzione di una piccola zattera  fatta con le camere d’aria dei camion, che andremo presto a provare. Se tutto andrà bene, grazie a questa potremo partecipare a Settembre ai guidoncini verdi, un evento regionale a cui prendono parte le squadriglie che durante l’anno hanno conquistato una specialità.

Nell’ultimo periodo sia il reparto maschile che quello femminile sono stati impegnati con gli allenamenti di scoutball in vista di e un torneo organizzato dalla squadriglia Falchi del gruppo Cittadella 3 (del Pozzetto) che è stato vinto - vi lasciamo una foto come prova - sia dalla nostra squadra femminile che da quella maschile! Il 2 giugno, in patronato Pio X a Cittadella, si terrà invece il torneo di scoutball organizzato dal nostro gruppo. Ovviamente è aperto al pubblico quindi vi aspettiamo numerosi

 

  Squadriglia Gufi

C:\Users\Nicolò\AppData\Local\Microsoft\Windows\Temporary Internet Files\Content.IE5\35RO9M5F\Foto da Nicolò Mendo.jpg