Scout Cittadella 2

fare del proprio meglio... per esser pronti... a servire

  
  

La Sq. Aquile vi racconta: la vendita dei calendari

Nelle scorse settimane è partita un'attività di autofinanziamento della durata dei due sabati: queste uscite consistevano nella vendita dei nostri calendari. Ogni squadriglia ha coperto una zona di Cittadella e, andando di casa in casa, ha provato a vendere i calendari della nostra associazione.
Nel complesso è andato tutto molto bene bene grazie alla generosità di tutti i cittadelesi che hanno contruibuito. Pensiamo che questa attività sia servita ad insegnarci la responsabilità nei confronti dei più piccoli e di noi stessi, nel gestirci in libertà, e ci ha mostrato il valore del denaro guadagnato con le nostre forze. Noi, Sq. Aquile, abbiamo ricevuto molti complimenti dalle persone che abbiamo incontrato (però per cose che non avevano a che fare con i calendari).

In queste attività abbiamo anche avuto modo di iniziare interessantissime discussioni tra di noi, che ci hanno permesso di conoscerci meglio, ma anche con giovani e anziani (sopratutto con anziani) riguardanti vari argomenti spesso divertenti per noi. Alcune conversazioni riguardavano ad esempio vari viaggi fatti in gioventù.
Tuttavia oltre a quelli con cui abbiamo parlato e sono stati molto gentili e disponibili ci sono stati anche quelli che ci hanno guardato... ma non ci hanno risposto!
Spesso questi episodi ci hanno più divertito che infastidito, ad abbiamo continuato con il sorriso la nostra attività. Infine tornati in sede ed è partita la solita "gara" tra le squadriglie: la corsa a chi arrivava primo e la classifica di chi aveva venduto più calendari.

La Sq. Aquile

poster alta page 001

La Sq. Leoni vi racconta: l'inizio impresa di reparto

S16_062.JPG

In questo mese ci siamo concentrati sulla vendita dei calendari; questa è stata molto produttiva e i alcuni casi divertente. E' stata molto apprezzata dalle nostre nuove leve; alcuni dei quali hanno commentato: “Ho capito l’importanza dell’autofinanziamento, perché si dà il giusto valore al denaro.” oppure “Mi piace tanto la fiducia e la responsabilità che ci danno durante le diverse attività. Mi piace tanto questa grande famiglia che ha il nome Scout”. Insomma, questo mese è stato molto apprezzato e i novizi, ora non più troppo spaesati, hanno cominciato a partecipare attivamente alle nostre attività.

L’alta aveva anche costruito un alzabandiera, perciò da sabato abbiamo iniziato a scandire l'inizio e la fine delle attività con le cerimonie dell’alza e delll’ammaina bandiera.

Abbiamo poi iniziato la nostra impresa di reparto. Ci sono venute tante idee e dopo aver fatto una selezione abbiamo deciso e ci siamo divisi in cinque gruppi, i cui compiti saranno:

  • Rinnovare i nostri canzonieri
  • Costruire degli strumenti per accompagnare il canto
  • Costruire un armadietto per i quaderni di caccia
  • Cucire dei costumi nuovi
  • Sistemare i vecchi e costruire una nuova cassa costumi.

L’attività successiva ogni gruppo ha iniziato a progettare quello che dovrebbe fare, decidendo il materiale che servirà e come avremmo potuto ottenerlo. La realizzazione dell'impresa sarà documentata in articoli successivi.

 

La Sq. Leoni

S16_004_1.JPG

.

 

L'impresa di reparto e il campo invernale

Dopo un mese di lavoro, a dicembre si è conclusa la nostra impresa di reparto. I nostri obiettivi erano cinque, e molto ambiziosi. Ci siamo divisi in gruppetti di lavoro, ed ognuno ha pensato a portare a termine il proprio compito al meglio. Ci eravamo proposti di: sistemare la porta d’ingresso della nostra sede, arricchendola di simboli scout, per accogliere al meglio gli ospiti, creare dei separet con gli animali, che potessero dividere gli angoli, costruire dei cestini per differenziare la spazzatura anche durante l’attività, ricavare nuovi bidoni per le cucine dei campi estivi, sostituendo quelli vecchi ormai inutilizzabili, ed infine costruire oggetti natalizi da vendere per autofinanziamento, per comprare i picconi che durante il campo dell’anno scorso abbiamo rotto.
E’ stato difficile e in qualche caso il tempo è stato davvero poco, ma siamo riusciti a finire tutto per tempo, conquistandoci il diritto di una bellissima fiesta, durante il campo invernale.
Infatti a fine dicembre abbiamo trascorso tre giorni nel centro giovanile di Bassano del Grappa, durante le vacanze natalizie, assieme a tutto il reparto.
Abbiamo raggiunto la casa passando il pomeriggio a scattare foto in giro per la città, e una volta arrivati i nostri capi ci hanno accolto, dando inizio al consiglio di reparto, seguito da una cena ricca di torte salate, pizzette, e dolci a volontà. La serata è passata veloce tra canti, bans e giochi tutti assieme.
Il giorno dopo, di buon mattino, ci siamo svegliate presto per prendere l’autobus che ci avrebbe portato ad Asiago. Lì abbiamo trovato anche i nostri amici del clan, che ci hanno ospitato per il pranzo, nel patronato in cui hanno dormito per il loro campo invernale.
Nel pomeriggio abbiamo girato per il centro di Asiago, chiedendo alla gente informazioni, cantando, inventandoci storie e filastrocche per conoscere il luogo, che abbiamo scoperto essere ricco di storia e tradizioni che hanno superato anche la prima guerra mondiale.
Ma la parte più importante ed emozionante è stata la cerimonia delle promesse della mattina del terzo e ultimo giorno. Otto ragazzi hanno fatto il loro ingresso ufficiale nel nostro reparto e nel gruppo scout. Alcuni di loro arrivavano dal branco dei lupetti, per altri invece questa è la prima esperienza nel nostro gruppo.
Mentre loro promettevano sul loro onore di rispettare il loro impegno scout, noi ci siamo ripromessi di impegnarci al massimo per aiutarli nel loro cammino, per accompagnarli e insegnare tutto quello che sappiamo e che abbiamo imparato in questi anni di reparto!
Dopo aver risistemato tutto, aver ringraziato le persone che ci hanno ospitato, siamo tornati in stazione a Bassano, dove ci aspettavano i nostri genitori per tornare a casa.

alla scoperta del gelato...

IMG 4920Poche persone resistono ai suoi gelati, e anche i vegani ne possono assaporare le creazioni. E se questo non bastasse per far crescere la vostra ammirazione nei suoi confronti… E’ stato uno SCOUT!

E’ Matteo Zanetti, il gelataio-pasticcere-barista-cameriere, eroe dei giorni nostri, arrivato tra i primi dieci gelatai al mondo alla fiera di Longarone, la più importante nel settore.

Ieri, con tutto il reparto siamo andate alla “gelateria pasticceria Zanetti” per una visita guidata dallo stesso Matteo, perché spinte dalla passione per la cucina, comune a tutte, abbiamo chiesto alle nostre cape reparto di conoscere l’arte del gelato. Lui ha accettato, motivato anche dai bei ricordi degli anni passati con gli scout, da esploratore, rover e anche da capo.
Matteo ci ha spiegato come è nato il gelato, i vari tipi del dessert più apprezzato al mondo e la sua composizione. Ma a noi, interessava soprattutto il tema dei coloranti alimentari, che abbiamo già usato in qualche occasione con risultati stravaganti e divertenti. Ci ha rivelato però che lui non ne usa, perché il suo gelato è del tutto naturale, fatto con ingredienti puri al 100%.

Matteo ci ha fatto notare che il suo laboratorio e in bella vista, dal negozio. E’ stata una scelta cosciente, così da dare la possibilità ai suoi clienti di vedere il suo lavoro, i materiali e il suo spazio creativo, per trasmettere a tutti la sua passione e per essere il più trasparente possibile.

Siamo rimaste colpite dalla sua testimonianza, e alla fine ha risposto alle numerose domande che gli abbiamo posto.

Dopo aver sentito come fare il miglior gelato del mondo, sono giunta alla conclusione che per fare il gelataio:

  1. devi fare parecchia fatica
  2. non puoi essere un tipo caloroso
  3. devi avere mooolta esperienza
  4. devi avere spirito di sacrificio

Mi sento di poter parlare a nome di tutte, nel dire che la parte più bella è stata la fine…GELATO PER TUTTE.
E’ stata una bellissima esperienza, e ci siamo divertita molto, imparando anche qualcosa di nuovo! Ma avvertimento per le ragazze in cerca di lavoro: se volete lavorare da Zanetti, dovreste prima iscrivervi agli scout, solo noi resistiamo con lui, chissà perché!!

 

PS: Zanetti ha Baden Powell tatuato sul braccio sinistro (si vede che ha gli scout nel cuore)

Irene – una guida del reparto Brownsea

Le nostre imprese!!

 

   

SQUADRIGLIA VOLPI

Quest’anno noi della Sq. Volpi come Impresa di Sq. abbiamo deciso di ridipingere il tavolo, la cassa cucina e la cassa attrezzi. I colori che abbiamo scelto per ridipingere sono stati il giallo e il verde che sono i colori della nostra Sq. scelti da Baden Powel. Ci siamo divisi i ruoli per poter portar a termine la nostra impresa. Alla fine ce l’abbiamo fatta! La nostra impresa e riuscita nel migliore dei modi e tutta la Sq a parte essersi divertita molto è stata felice di aver portato a termine il progetto.

Sq.Volpi

 impresa sq volpi
   
 impresa sq pippi

SQUADRIGLIA PIPPISTRELLI

Noi Pippistrelli come impresa di Sq. abbiamo rimodernato gli “ averi” di Sq. in modo creativo e divertente. Siamo riuscite a rimodernizzare la cassa cucina di sq, prima l’abbiamo tutta scartavetrata poi l’abbiamo ridipinta con i colori della sq, e disegnando al centro un enorme pippistrello. Dopo di che abbiamo cucito i sacchi della tenda ponendo delle toppe in feltro a forma di pippistrello.L’impresa è riuscita con successo, oltre a essere stata utile ci siamo anche divertire molto.

Sq. Pippistrelli

   

NOI, CAPI REPARTO

Anche noi Cape Reparto quest’anno abbiamo voluto fare la nostra impresa insegnando alla ragazze delle semplice tecniche per realizzare l’impresa di Sq. Per prima cosa abbiamo visto cosa poteva essere più utile da sistemare e abbiamo visto che il nostro tavolo di staff apparteneva ad una vecchia Sq. quindi abbiamo pensato di ridipingerlo. Ed ecco a voi il risultato!

Capi Rep. Patrizia, Chiara

impresa capi 

Chi è online

Abbiamo 698 visitatori e nessun utente online

Prossimi Eventi

Nessun evento
Giugno 2017
L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30

Città dei ragazzi 2017

WhatsApp Image 2017 03 24 at 16.44.20

 

Cittadellascolta

17504271 1383316298377892 1322563086793370461 o